Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1398
MODICA - 14/12/2013
Cronache - Pena di 5 anni e 4 mesi di carcere per il 36enne A.A. accusato pure di stalking

Violenza sessuale: condannato modicano

Ai danni della ex compagna, la 25enne E.O., pure lei di Modica, costituitasi parte civile Foto Corrierediragusa.it

Condanna a cinque anni e quattro mesi di reclusione per l’imprenditore modicano 36enne A.A., accusato di violenza sessuale a stalking ai danni della ex compagna, la 25enne E.O., pure lei di Modica, costituitasi parte civile tramite l’avvocato Carmelo Vicari. La pena è stata inflitta dal collegio penale (presidente Antongiulio Maggiore, a latere Francesco Chiavegatti e Vincenza Rada Scifo). L’imputato, difeso dall’avvocato Rinaldo Occhipinti, dovrà altresì risarcire la parte offesa di 28mila euro. All’uomo è stato pure inibito l’incarico di curatela e tutela della figlia minorenne che aveva avuto dalla precedente relazione con la donna. Il pm Alessia La Placa aveva invocato la condanna dell’imputato a cinque anni e due mesi per la violenza sessuale e sei mesi per lo stalking. L’imprenditore ha sempre sostenuto di non avere mai alzato un dito contro la sua ex, né tantomeno di averne abusato sessualmente.

Nel corso della sua deposizione aveva fornito dettagli sulle circostanze che sfociarono nella denuncia, non negando qualche accesa discussione con la presunta vittima che invece aveva sostenuto in aula d’essere stata costretta ad un rapporto sessuale completo sotto la minaccia di un coltello. La donna aveva poi raccontato il singolare episodio del recapito al suo domicilio di una busta con delle foto che immortalavano l’imputato dentro una bara.