Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1090
MODICA - 10/12/2013
Cronache - Incidente sul lavoro: il 60enne G.G. ha fatto un volo di oltre 4 metri nel vuoto

Operaio di Modica si frattura osso sacro

L’uomo, che non è in pericolo di vita, guarirà standosene a riposo per un bel po’ di tempo Foto Corrierediragusa.it

Nonostante sia caduto nel vuoto da un’altezza di oltre quattro metri, se l’è per sua fortuna cavata con pochi danni e molto spavento l’operaio della «Servizi per Modica» rimasto domenica scorsa vittima di un incidente sul lavoro mentre era in servizio straordinario per rifornire d’acqua potabile un istituto scolastico della frazione di Zappulla, il cui dirigente scolastico ne aveva fatto richiesta. Il 60enne di Modica G.G. ha riportato la frattura dell’osso sacro, come accertato dai medici del pronto soccorso dell’ospedale «Maggiore», dove il paziente resta ricoverato nel reparto di ortopedia. L’uomo, che non rischia assolutamente la vita, è anzi vigile e cosciente, circondato dall’effetto dei suoi cari, oltre ad essere costantemente monitorato dall’equipe medica. Le condizioni cliniche sono definite buone, e gli esami a cui il paziente è stato sottoposto hanno escluso altri danni importanti. La prognosi, salvo complicazioni, è di due mesi, ma il 60enne sarà dimesso molto prima. L’uomo ha comunque rischiato grosso. Per via della carenza di personale, di cui buona parte in cassa integrazione, l’operaio ha dovuto svolgere il servizio da solo, e non in coppia, come da prassi.

E così, alla guida di un’autobotte, dopo averla caricata d’acqua, si è diretto a Zappulla. Giunto nella scuola, l’uomo ha sistemato una scala per raggiungere il tetto della struttura dove sono allogati i serbatoi. Mentre saliva i gradini, giunto proprio sulla sommità della scala, il 60enne ha perso all’improvviso l’equilibrio, precipitando al suolo, come accennato, da un’altezza di oltre quattro metri. Scattato l’allarme da parte dei residenti, che per fortuna si sono accorti della tragedia che poteva compiersi, all’operaio sono subito stati prestati i primi soccorsi, mentre arrivava l’ambulanza del 118.

I medici si sono quindi accorti che la situazione non era grave, disponendo il ricovero del paziente al quale, per il punto critico in cui si è registrata la frattura, non è stato possibile applicare l’ingessatura. Il 60enne guarirà dunque standosene a riposo per un bel po’ di tempo.