Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 835
MODICA - 08/05/2008
Cronache - Modica - La pena di un anno e 10 mesi è stata sospesa

In libertà uno dei 2 rapinatori della "Taverna Nicastro"

Nei prossimi giorni sarà processato anche il complice Foto Corrierediragusa.it

Un anno e dieci mesi di carcere, pena sospesa, per uno dei due rapinatori della taverna Nicastro di Modica Alta. Tony Di Tommasi (nella foto), 34 anni, incensurato, è comparso ieri mattina dinanzi al collegio penale per il giudizio immediato. L’avvocato Nino Savarino ha concordato con il pm Maria Mocciaro la pena, ritenuta congrua dal Tribunale che l’ha quindi applicata, concedendo altresì la sospensione condizionale. Di Tommasi, che era ristretto ai domiciliari, è cos’ tornato libero.

Il complice Giorgio Caccamo, 40 anni, con piccoli precedenti, tossicodipendente, difeso dall’avvocato Rinaldo Occhipinti, sarà processato nei prossimi giorni. Caccamo, che si trova rinchiuso a Piano del Gesù, sarà giudicato con il rito abbreviato. I due malviventi sono originari di Modica ma risultano residenti ad Ispica. Erano stati arrestati lo scorso 7 gennaio dopo un inseguimento in auto per le vie di Modica Alta. Poco prima i due rapinatori erano entrati nella taverna armati di pistola giocattolo e, trovando la cassa vuota, si erano fatti consegnare appena 25 euro da un cliente.