Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 814
MODICA - 26/11/2013
Cronache - Dopo le "belligeranti" dichiarazioni del sindaco Ignazio Abbate

Bilancio previsione Modica: parere negativo del collegio revisori dei conti

Uno scenario che potrebbe costare caro all’Ente se non dovessero essere rispettate scadenze e condizioni imposte dallo stato di predissesto Foto Corrierediragusa.it

Dopo le "belligeranti" dichiarazioni del sindaco Ignazio Abbate, con la sua amministrazione indifferente ai richiami contabili delle opposizioni e persino degli organi di controllo, ecco arrivare, immediata, la risposta del collegio dei revisori dei conti, che ha espresso parere negativo sul bilancio di previsione 2013. Adesso sarà corsa contro il tempo per fare in modo di poter eliminare le criticità individuate nel documento di programmazione economica dai revisori, soprattutto in tema di previsione sulle entrate, ed arrivare all´approvazione dell´atto entro la data del 30 novembre, limite ultimo previsto dalla legge per l´approvazione dello strumento finanziario, che, definire oramai "di previsione", dopo che 11 mesi su 12 dell´anno sono già volati via, appare quantomeno beffardo.

L´unico dato certo è che, come previsto, le dichiarazioni di Abbate in distonia con le regole e le procedure tipiche della convivenza democratica tra istituzioni, non hanno tardato a trasformarsi in quel che sembra uno scontro istituzionale. Uno scenario che potrebbe costare caro all´Ente se non dovessero essere rispettate scadenze e condizioni imposte dallo stato di predissesto che il comune ha sottoscritto e che l´amministrazione Abbate sembra voler inspiegabilmente ignorare.

Nella foto palazzo San Domenico sede del comune di Modica


la decisione
26/11/2013 | 15.19.45
gianni

tanto alla fine decide .............