Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1276
MODICA - 21/11/2013
Cronache - Si tratta di Edoardo Pocchi, 57 anni, di Siracusa, e di Benito Linares, 40 anni, di Floridia

Patteggiano la pena i ladri delle slot

Rubarono monete dalle macchinette di bar e sale giochi Foto Corrierediragusa.it

Hanno patteggiato la pena gli altri due componenti della cosiddetta banda dei videopoker, così come già fatto dal siracusano Massimiliano Mancarella, 38 anni, al quale erano stati applicati 20 mesi di reclusione e 400 euro di multa. Ora è stata la volta di Edoardo Pocchi, 57 anni, pure lui di Siracusa, e di Benito Linares, 40 anni, di Floridia, entrambi difesi dall’avvocato Giovanni Favaccio. Al primo, che resta ai domiciliari, è stata applicata la pena di un anno e sei mesi di reclusione. Il secondo ha invece patteggiato un anno, tornando libero. Pocchi e Mancarella furono arrestati dalla polizia e nell’interrogatorio dinanzi al gip confessarono di avere rubato per bisogno. Linares fu solo denunciato con obbligo di presentazione periodica.

I tre rubarono monete dalle slot-machines di bar e sale giochi. Le indagini della polizia partirono dalla denuncia dello scorso 18 aprile del proprietario di un bar-sala giochi di Modica Alta, che fornì elementi utili alle indagini, supportate anche dalle immagini del sistema di telesorveglianza a circuito chiuso del locale.