Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 22 Giugno 2018 - Aggiornato alle 15:07
MODICA - 15/11/2013
Cronache - Potrebbero essere sentiti circa 400 testimoni

Ricomincia daccapo processo dipendenti assentisti Modica

Le tre nuove udienze del processo per truffa aggravata e falso ideologico sono state fissate per il 4 e il 18 febbraio e il 4 marzo del prossimo anno Foto Corrierediragusa.it

Tutto da rifare. Il processo sul presunto caso di assenteismo al comune di Modica, che vede coinvolti 106 dipendenti comunali, dovrà ricominciare daccapo. Il gup Andrea Reale ha difatti deciso che tutta l’attività precedentemente svolta al tribunale di Modica (prima dell’accorpamento con quello di Ragusa), dovrà essere effettuata di nuovo. Si va quindi, con buona probabilità, verso la prescrizione, visto che la maggior parte dei difensori degli indagati dovrà nuovamente procedere alle arringhe difensive, senza contare la possibile escussione di circa 400 testimoni. Le tre nuove udienze del processo per truffa aggravata e falso ideologico sono state fissate per il 4 e il 18 febbraio e il 4 marzo del prossimo anno. Le indagini scaturirono dal blitz antiassenteismo condotto in maniera congiunta da polizia e guardia di finanza nel maggio 2010.

A fronte di 68 impiegati che sarebbero dovuti in quel momento essere presenti negli uffici comunali, stando alla rilevazione dei tabulati delle presenze, solo 43 dipendenti furono identificati e trovati sul posto di lavoro. Alcuni di questi impiegati furono trovati in possesso di dieci tesserini elettronici regolarmente timbrati, appartenenti a dipendenti comunali non presenti nella sede del comune al momento del blitz. I badges furono sottoposti a sequestro.