Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1318
MODICA - 20/09/2013
Cronache - Per il gip nessuna rilevanza penale nel comportamento degli operatori ecologici

Tutti prosciolti i 76 netturbini indagati

Accertata l’infondatezza della cosiddetta «notizia criminis» Foto Corrierediragusa.it

Non c’è nessuna rilevanza penale nel comportamento dei 76 operatori ecologici di Modica che furono denunciati dal loro datore di lavoro per aver scioperato per tre giorni e di conseguenza indagati dalla procura che ravvisò l’ipotesi di reato di interruzione di pubblico servizio. I cassonetti restarono pieni di immondizia mentre le strade non furono spazzate, causando disagi ai cittadini. Il gip Elio Manenti ha adesso prosciolto i 76 netturbini, che incrociarono le braccia per la mancata corresponsione di due stipendi, sostenendo l’infondatezza della cosiddetta «notizia criminis». Gli operatori ecologici, difesi dagli avvocati Salvo Maltese, Piero Sabellini, Carmelo Ruta, Robin Giannone, Antonio Giannone, Giovanni Cassarino, Carmelo Ventura e Nino Galfo, erano stati denunciati il 27 giugno 2012 da Giorgio Puccia, titolare dell’omonima impresa che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti a Modica, parte offesa nel procedimento con il comune di Modica.

Lo scorso ottobre erano stati notificati gli avvisi di conclusione delle indagini mentre adesso è arrivato il proscioglimento deciso dal magistrato, il quale ha preso atto della mancanza di elementi di rilevanza penale nella vicenda.


Tribunale inutile
22/09/2013 | 6.05.25
asmodeo

Hanno fatto bene ad eliminare il Tribunale di Modica, tanto assolvevano sempre tutti.