Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1157
MODICA - 26/08/2013
Cronache - Il gip ha sciolto la riserva, rigettando le richieste di scarcerazione

Restano in carcere i ladri picchiatori

I romeni si erano difesi dichiarando al magistrato d’essere stati rincorsi dal 40enne armato di un bastone, con il quale avrebbe colpito uno di loro dopo averlo raggiunto Foto Corrierediragusa.it

Restano in carcere i quattro romeni arrestati la scorsa settimana dalla polizia per rapina impropria e lesioni dopo aver picchiato un ispicese 40enne e il figlio di 15 anni che li avevano sorpresi la vigilia di ferragosto a rubare carrube nel loro terreno di contrada Graffetta – Graffolongo, nelle campagne di Ispica. Il gip ha sciolto la riserva, rigettando le richieste di scarcerazione avanzate dai legali ed accogliendo invece la proposta del pm sul mantenimento della custodia cautelare in carcere. Restano quindi rinchiusi nella casa circondariale di Piano del Gesù a Modica Alta (foto) Vasile e Mihai Buzila, di 25 e 28 anni, Petrica Todirascu e Vasile Ciornei, di 23 e 25 anni.

I romeni si erano difesi dichiarando al magistrato d’essere stati rincorsi dal 40enne armato di un bastone, con il quale avrebbe colpito uno di loro dopo averlo raggiunto. Gli altri tre romeni avrebbero quindi strattonato l’uomo, al quale il figlio avrebbe dato manforte, per difendere il connazionale. Dai referti medici si evincerebbe invece tutt’altro.