Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1629
MODICA - 08/08/2013
Cronache - Un giovane modicano vittima di un truffatore dai modi spicci

"Mi hai rotto lo specchietto" e lo costringe a prelevare soldi

Il malvivente ha «scortato» il giovane fino allo sportello bancomat, lasciandolo in pace solo dopo aver incassato

Si fanno sempre più arditi, per non dire maneschi, i disonesti che fanno ricorso alla cosiddetta «truffa dello specchietto» per racimolare qualche decina di euro. L’ultima vittima un giovane modicano, «agganciato» sulla provinciale 66 Pozzallo – Sampieri dal truffatore di turno, che, inveendo contro il malcapitato, lo ha «invitato» a dargli 50 euro quale risarcimento danni per avergli rotto lo specchietto retrovisore. Il giovane, sicuro di non aver danneggiato nessuna auto, si era rifiutato, mentre il tizio mostrava lo specchietto, ovviamente già rotto in precedenza. All’atteggiamento sempre più minaccioso del delinquente, il malcapitato ha alla fine dovuto soccombere, accettando addirittura di recarsi ad un vicino bancomat per prelevare la somma pretesa indebitamente.

Il malvivente ha «scortato» il giovane fino allo sportello bancomat, lasciandolo in pace solo dopo aver incassato. Il modicano si è annotato il numero di targa della «Panda» al volante di cui si è allontanato il tizio, denunciando il tutto alle forze dell’ordine, che hanno avviato le indagini per mettere il sale sulla coda al truffatore.