Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 453
MODICA - 08/08/2013
Cronache - Disavventura per una modicana sorpresa in casa sua da due malviventi

Ladri in casa picchiano anziana e la derubano

La donna, trasportata al pronto soccorso, se l’è cavata con una prognosi di tre giorni Foto Corrierediragusa.it

Entrano in un appartamento pensando che sia vuoto, vi trovano invece l’anziana inquilina intenta a lavare i piatti in cucina e la prendono a pugni in faccia. Non si sono di certo dimostrati dei gentiluomini i due ladri che hanno malmenato la donna, dopo aver quantomeno usato la «delicatezza» di toglierle gli occhiali da vista per non romperli. La donna, che oltre al grosso spavento ha riportato ecchimosi al volto e una emorragia dal naso, in lacrime ha detto ai malviventi di portarsi via tutto quel che volevano, purché non le facessero del male. I ladri non si sono fatti ripetere due volte l’invito, saccheggiando l’appartamento di contante e gioielli per un bottino di circa 500 euro. E’ stata poi la stessa anziana a chiamare il 113. Quando sono arrivati nella palazzina di via Sorda Sampieri, nella parte iniziale della Modica Mare, poco dopo la rotatoria del polo commerciale, i poliziotti hanno trovato la vittima dolorante e sanguinante seduta su una sedia. La donna, trasportata al pronto soccorso, se l’è cavata con una prognosi di tre giorni. Dei ladri, invece, nessuna traccia, anche perché l’identikit tracciato dalla signora risulterebbe abbastanza vago.

Dalle indagini effettuate, i poliziotti hanno scoperto che i due malviventi avevano preso di mira un altro paio di appartamenti dello stesso palazzo a due piani, di cui uno abitato da un avvocato, al quale è stata messa a soqquadro la casa, da cui sono stati rubati gioielli ed elettrodomestici. Nell’appartamento sottostante abitato dallo zio dell’avvocato, i ladri sono entrati dopo aver forzato una tapparella, ma, stranamente, non hanno portato via nulla. Sempre nella stessa zona, a circa 300 metri dalla palazzina presa di mira, e quindi in prossimità di contrada San Filippo, forse sempre la stessa coppia di ladri si è portata via da una villetta nientemeno che un cane meticcio. Le vittime dei furti hanno sporto le rispettive denunce in commissariato.


08/08/2013 | 9.37.45
Ang

Fatti simili fino a pochi anni fa non si verificavano, o non con questa frequenza. Ormai si assiste senza distinzione di quartieri ad atti vandalici, rapine in pieno giorno, sia in banca che per strada (es. nei parcheggi), risse, spaccio a cielo aperto, danneggiamenti alle auto. Nessuno fa nulla, ovviamente. La tranquillità di Modica è agli sgoccioli. E meno male che all´epoca dell´amministrazione Torchi si parlava di mettere telecamere a circuito chiuso nelle strade principali... Come sempre, tutto è rimasto lettera morta.