Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 899
MODICA - 30/07/2013
Cronache - Archiviata la posizione del modicano 31enne accusato di spaccio e omicidio

Morte per overdose di una 32enne: prosciolto il compagno

La tragica vicenda del decesso di Irene Carletti nella sua casa di Frigintini

E’ stata archiviata la posizione del modicano di 31 anni, A.L.M., indagato perché ritenuto essere il presunto spacciatore della sua stessa ragazza, che morì per overdose di eroina nella sua casa di Frigintini nel febbraio 2012. Il giovane, difeso dall’avvocato Salvatore Campanella, è stato quindi prosciolto dalle pesanti accuse di spaccio di droga e omicidio in riferimento al decesso di Irene Carletti, 32 anni. Oltre al compagno della vittima, ritenuto essere colui che le procurava la droga risultata fatale, era stato indagato pure il medico del 118 che effettuò l’intervento di soccorso, dopo la chiamata dello stesso giovane fidanzato, che, invano, tentò di rianimare la ragazza, trovata esanime sul pavimento.

Il medico doveva rispondere di mancata comunicazione all´autorità giudiziaria di quanto accaduto dopo i soccorsi prestati alla ragazza. La 32enne, originaria di Padova, si era da un paio di mesi stabilita nella frazione rurale modicana assieme al suo compagno, già noto agli archivi degli inquirenti per reati di droga.