Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 718
MODICA - 01/06/2013
Cronache - Non ce l’ha fatta il modicano vittima di un incidente sul lavoro in contrada Graffetta - Graffalongo

E´ morto il 63enne Orazio Macauda. Era caduto dal tetto

In un primo momento sembrava che l’uomo non fosse più in pericolo di vita, poi invece il repentino aggravamento del quadro clinico

Non ce l’ha fatta l’agricoltore e muratore in pensione 63enne modicano caduto lo scorso 20 maggio dal tetto del magazzino di sua proprietà nei pressi di un agriturismo di contrada Graffetta – Graffalongo dov’era salito per sistemare le tegole. Orazio Macauda è morto giovedì sera nel reparto di rianimazione del «Maggiore». Fatale è risultata l’improvvisa crisi respiratoria che ha complicato le già gravi condizioni cliniche dell’uomo, attaccato alle macchine per lottare contro la morte da quasi dieci giorni. Il decesso è sopravvenuto per arresto cardiocircolatorio, nonostante i medici del reparto abbiano tentato l’impossibile per rianimare il muratore.

In un primo momento sembrava che l’uomo non fosse più in pericolo di vita, poi invece il repentino aggravamento del quadro clinico che ha portato alla morte del paziente. L’ematoma interno causato dal forte trauma cranico riportato nell’impatto al suolo si era del tutto riassorbito. Il 63enne, come accennato, stava sostituendo le tegole del tetto dell’immobile, quando, per cause da accertare, aveva perso l’equilibrio cadendo nel vuoto da un’altezza di circa 15 metri. Erano stati alcuni vicini a dare l’allarme, chiamando il 118.