Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 879
MODICA - 28/05/2013
Cronache - Ordinanze di custodia cautelare eseguite dalla Polizia

Ai domiciliari 2 tunisini presunti spacciatori di droga

A seguito del monitoraggio degli ambienti dei tossicodipendenti effettuato dagli agenti

Nuova ordinanza di custodia cautelare eseguita dalla polizia a carico di un pusher tunisino a distanza di appena 24 ore da quella di cui era stato destinatario il connazionale 35enne Dakhil Majri. La nuova ordinanza è stata notificata ad Adhem ben Slama, 22 anni, su decisione del gip Elio Manenti. Il provvedimento del magistrato fa seguito al monitoraggio degli ambienti dei tossicodipendenti effettuato dalla polizia, che, negli ultimi mesi, ha stroncato vari canali di approvvigionamento dello stupefacente destinato ai giovani assuntori modicani e a quelli degli altri comuni viciniori. Proprio dagli interrogatori a carico di due giovani assuntori sui loro canali di approvvigionamento è saltato fuori il nome di ben Slama. Il giovane era stato già arrestato, sempre per droga, dai carabinieri lo scorso due agosto a Marina Marza in un’abitazione rurale dove i militari si erano recati per accertarne l’occupazione abusiva segnalata dal proprietario dell’immobile.

Nella casa si era sistemato il 22enne, trovato in possesso di 25 grammi di eroina e di un bilancino di precisione. Al tunisino sono stati adesso concessi i domiciliari, così come al connazionale Majri, per via della sua condizione debilitante di dializzato. Il 35enne, nell’interrogatorio di garanzia alla presenza del difensore Giovanni Favaccio, aveva dichiarato al magistrato di essere un assuntore di droga, e non uno spacciatore.