Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1605
MODICA - 25/05/2013
Cronache - Si è fatta luce sull’incidente stradale costato la vita al 44enne modicano

Morte Iaconinoto: denunciato 63enne per omicidio colposo

L’uomo, deceduto al «Cannizzaro» di Catania dov’era stato condotto in elisoccorso dopo un primo ricovero al «Maggiore», aveva lasciato quattro figli e la moglie, che, in un gesto di grande umanità, aveva autorizzato il prelievo degli organi

Aveva chiamato i soccorsi, poi rivelatisi inutili, omettendo però di essere stato egli stesso coinvolto nell’incidente stradale costato la vita al 44enne modicano Francesco Iaconinoto. Per questo reato è stato denunciato un 63enne modicano residente a Pozzallo. L’uomo deve rispondere di omicidio colposo, nell’ambito delle indagini che erano state avviate dal sostituto procuratore Alessia La Placa sulla dinamica poco chiara dell’incidente mortale, che, in un primo momento, era sembrato autonomo. Le indagini condotte dalla Polizia locale hanno invece accertato che Iaconinoto, che viaggiava in sella ad una moto «Yamaha 650», non ne aveva perso il controllo per una distrazione o un malore, ma perché urtato dall’automobile guidata dal 63enne a carico del quale è adesso scattata la denuncia. L´incidente si era verificato un mese fa in contrada Graffetta.

Iaconinoto, deceduto al «Cannizzaro» di Catania dov’era stato condotto in elisoccorso dopo un primo ricovero al «Maggiore», aveva lasciato quattro figli e la moglie, che, in un gesto di grande umanità, aveva autorizzato il prelievo degli organi.