Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1016
MODICA - 14/05/2013
Cronache - E’ successo sulla ex statale 115 Modica - Ispica, in contrada Beneventano

Vettura speronata da autobus in fase di sorpasso: 2 feriti

La strada è stata interdetta al transito veicolare su entrambi i sensi di marcia e il traffico è stato dirottato su altre strade alternative, causando rallentamenti

E’ di due feriti lievi il bilancio dello scontro tra un autobus di linea e una «Opel Kombi» verificatosi ieri alle 8.30 sulla Modica – Ispica, lungo la ex statale 115, all’altezza del km 346, in contrada Beneventano. Ad avere la peggio i due occupanti dell’utilitaria: il 23enne che era alla guida e il nonno 78enne, entrambi di Ispica, A.C. le iniziali di tutti e due. Illeso il conducente dell’autobus, così come i pochi passeggeri. I due mezzi procedevano entrambi in direzione Modica. Pare che alla base dell’incidente vi sia stato il tentativo di sorpasso da parte del conducente dell’autobus di un trattore che lo precedeva lungo il rettilineo. L’autista non si era accorto che pure il conducente della «Opel» che lo seguiva aveva cominciato la manovra di sorpasso, tagliandogli in pratica la strada. A causa della manovra brusca di rientro nella corsia l’autobus ha tamponato con la parte posteriore sinistra il muso dell’utilitaria, che ha roteato su se stessa, capottando e adagiandosi su un lato. I rilievi sono stati effettuati dalla Polstrada, che sta accertando l’esatta dinamica dell’incidente.

I due feriti sono stati invece condotti in ambulanza all’ospedale «Maggiore» di Modica dove i medici del pronto soccorso diretto dal primario Roberto Ammatuna hanno prestato le prime cure ai feriti, che hanno riportato leggeri traumi e contusioni, in particolare l’anziano. Le prognosi, per il guidatore di 23 anni e per il 78enne che sedeva sul lato passeggero, sono rispettivamente di sette e dieci giorni. L’anziano si trova ricoverato nel reparto di chirurgia a scopo cautelativo, mentre il giovane è stato sottoposto ad un intervento chirurgico di routine in day-hospital alla mano per la rimozione di un piccolo corpo estraneo conficcatosi nell’arto a seguito dell’urto.

La strada è stata interdetta al transito veicolare su entrambi i sensi di marcia e il traffico è stato dirottato su altre strade alternative, causando rallentamenti abbastanza evidenti che hanno in pratica paralizzato mezza provincia. La chiusura dell’arteria ha avuto difatti un effetto «a cascata» un po’ su tutta la viabilità in entrata e in uscita da Modica, creando lunghe code di automezzi proprio lungo la ex statale 115, che attraversa in pratica l’intero territorio ibleo. Per sgomberare la carreggiata dalla carcassa della «Opel» si sono rese necessarie oltre due ore di lavoro.