Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1498
MODICA - 13/05/2013
Cronache - Lo sbarco dello scorso giugno al porto di Pozzallo di circa 130 clandestini

Maxi multa di 3 milioni 200mila euro per i cinesi

La posizione di altri due presunti scafisti è stata stralciata

Hanno patteggiato complessivamente dinanzi al gup Maria Rabini 27 anni e 4 mesi di carcere e una maxi multa di 3milioni 200mila euro, come da prassi in procedimenti giudiziari del genere. Si tratta degli otto presunti scafisti dello sbarco dello scorso giugno al porto di Pozzallo di circa 130 clandestini africani provenienti dalla zona del Sahara. Agli otto imputati sono stati applicati tre anni e due mesi e 400mila euro di multa ciascuno. Un nono presunto scafista ha invece patteggiato una pena di due anni di reclusione, avendo collaborato con gli inquirenti per individuare l’equipaggio della carretta del mare utilizzata per il viaggio della speranza, di cui egli stesso faceva parte.

La posizione di altri due presunti scafisti è stata stralciata in quanto i due difensori, gli avvocati Massimo Garofalo e Alessandro Agnello del foro di Ragusa, hanno avanzato richiesta di giudizio abbreviato, accolta dal gup che ha fissato il procedimento al prossimo 23 maggio. Tra i disperati vi furono anche bambini e donne, alcune delle quali in stato di gravidanza. Queste ultime furono ricoverate a scopo precauzionale all’ospedale «Maggiore» di Modica, mentre gli altri clandestini furono invece ospitati nel centro di prima accoglienza del porto di Pozzallo. Poi si registrò il rimpatrio.