Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1549
MODICA - 03/05/2013
Cronache - L’evasione dello scorso marzo durata 36 ore

Evase dal carcere: chiesto rinvio a giudizio per Zafarana

Il giovane aveva forzato la porta di una casa disabitata di via della Pace, utilizzata come rifugio dove poi era stato individuato e ammanettato Foto Corrierediragusa.it

Chiesto il rinvio a giudizio dalla procura a carico dello sciclitano Gianluca Zafarana (foto), evaso lo scorso marzo dal carcere di Piano del Gesù a Modica Alta. Sarà adesso il gup a decidere. Nel frattempo il giovane resta rinchiuso nella casa circondariale di via Di Vittorio a Ragusa, dove sta scontando la pena di tre anni e sei mesi di reclusione. Zafarana, difeso dall’avvocato Francesco Riccotti, aveva dichiarato al gip d’essere evaso dal carcere perché in preda allo sconforto e alla voglia irrefrenabile di libertà, dopo aver trascorso quasi un terzo della sua vita dietro le sbarre, seppure non in maniera continuativa.

Il magistrato aveva convalidato l’arresto effettuato da Carabinieri e polizia penitenziaria a Cava d’Aliga, ponendo così fine alla latitanza di Zafarana, durata poco meno di 36 ore. Il giovane aveva forzato la porta di una casa disabitata di via della Pace, utilizzata come rifugio dove poi era stato individuato e ammanettato.