Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 774
MODICA - 15/04/2013
Cronache - Lo ha deciso il giudice

Perizia psichiatrica per il dipendente comunale Sortino

L’uomo resta intanto ai domiciliari

Perizia psichiatrica per Rosario Sortino, 48 anni, il dipendente comunale di Modica arrestato dalla polizia la scorsa settimana per furto in un’azienda di legnami di contrada Michelica. La perizia è stata disposta dal giudice Corrado Celeste dopo che il pm Adele Mandara ha più volte definito un «soggetto socialmente pericoloso» l’imputato, difeso dall’avvocato Rinaldo Occhipinti. La prossima udienza è stata fissata al 17 maggio, avendo il giudice concesso un mese di tempo al consulente tecnico d’ufficio per svolgere il proprio lavoro.

Lo stesso pm si era opposto alla richiesta di giudizio abbreviato condizionato a una perizia psichiatrica avanzata dal difensore, ritenendosi favorevole all’abbreviato «secco». Il pm ha formulato le accuse in base alla denuncia presentata in questi giorni dalla moglie di Sortino, che sarebbe stata minacciata di morte dallo stesso marito. Pare che l’imputato, che resta ai domiciliari, avesse urlato alla donna che avrebbe fatto scoppiare la bombola gpl della cucina.