Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1323
MODICA - 10/04/2013
Cronache - Emesso dalla procura il decreto di giudizio per Giuseppina e Rosa Crescimone

Truffa a 3 anziane di Ispica: a giudizio

Sono accusate di furto pluriaggravato in concorso Foto Corrierediragusa.it

Emesso dalla procura il decreto che dispone il giudizio per due camminanti, zia e nipote, accusate di furto pluriaggravato in concorso nelle abitazioni di tre vecchiette di Ispica. Giuseppina e Rosa Crescimone, di 47 e 27 anni, si presentavano ai domicili delle vittime, carpendone la fiducia dopo essersi presentate sotto le mentite spoglie di medico e impiegata Asp incaricate di effettuare controlli sullo stato di salute delle persone in cura. E così mentre una ladra faceva finta di visionare ricette mediche, esami clinici e quant’altro chiedevano di esibire alle allarmate anziane, l’altra frugava per casa racimolando bottini di tutto rispetto.

Al termine di ciascuna delle tre «incursioni» accertate dal procuratore Francesco Puleio e dal sostituto Gaetano Scollo, è emerso che le due camminanti avevano racimolato contante per circa 3mila 500 euro, oltre a gioielli, orologi preziosi e monili vari. Il tutto in danno di persone in età, tra cui una pensionata di ben 89 anni, e quindi non in grado di difendersi o rendersi subito conto del raggiro, se non quando le due ladre si erano ormai dileguate.


DEFINIZIONE
10/04/2013 | 20.46.40
attila

"Camminanti"? A casa mia si chiamano IMBROGLIONI.