Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1157
MODICA - 10/04/2013
Cronache - Un altro caso nelle campagne modicane dopo quello antecedente Pasqua

Ancora randagi che sbranano agnelli

Il proprietario dell’ovile ha fornito gli elementi per il ritrovamento del branco Foto Corrierediragusa.it

Un branco di cani randagi è stato segnalato da alcuni residenti in contrada S. Rosalia-Busita-Carranzonza. I cani hanno attaccato un ovile sgozzando due agnelli, i cui resti sono stati trovati dal proprietario dell’azienda zootecnica. I corpi degli agnelli sono stati trovati maciullati a causa dei morsi inferti. Alcuni agricoltori della zona si sono messi alla ricerca dei cani seguendo le tracce lasciate ed il branco è stato individuato il giorno dopo a circa tre chilometri dal luogo del ritrovamento delle carcasse.

Il proprietario dell’ovile ha fornito gli elementi per il ritrovamento del branco ed ha messo a disposizione anche alcune foto di quello che si suppone sia il capo branco. Si tratta certamente di cani semi randagi, senza padrone, che vagano per la contrada dove hanno anche lasciato segni tangibili della loro presenza. Il fenomeno randagismo nelle campagne è sempre all’ordine del giorno e per i titolari delle aziende zootecniche, nonostante le misura di prevenzione adottate, è sempre difficile difendersi dagli attacchi dei cani randagi.


è tutto inutile...
10/04/2013 | 8.40.35
gd4

è tutto inutile... se non ci scappa il morto non si muove nessuno!