Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1331
MODICA - 31/03/2013
Cronache - Prendevano di mira le macchinette cambiamonete

Ladri di contante nei bar: una condanna e un´assoluzione

I siracusani erano stati arrestati nel giugno 2012

Sono stati giudicati con il rito abbreviato due dei tre siracusani che si erano recati in trasferta da Priolo Gargallo a Scicli per «alleggerire» del contante gli apparecchi cambiamonete dei bar. Michele Parisi e Nazareno Foti, di 53 e 28 anni, sono comparsi dinanzi al giudice Corrado Celeste che ha condannato il primo a due anni di carcere e 300 euro di multa, assolvendo il secondo dai reati contestati, seppure con la formula dubitativa. Il pm Diana Iemmolo aveva chiesto la condanna di entrambi gli imputati: tre anni e 400 euro per Parisi e due anni e 300 euro per Foti. Entrambi erano difesi dall’avvocato Francesco Riccotti.

Stralciata invece la posizione del terzo complice, il 45enne Prospero La Spina, che aveva in precedenza patteggiato la pena di un anno e sei mesi di carcere e 300 euro di multa. I tre siracusani erano stati arrestati nel giugno 2012. L’unico a finire in carcere era stato Parisi, a quanto pare il cervello del gruppo. Agli altri due erano stati concessi i domiciliari. Stando alle indagini, i tre si introducevano nei bar, e, mentre uno faceva da palo, un altro giocava a carte con gli avventori, nell’intento di distogliere l’attenzione dall’attività del terzo complice, che, per mezzo di chiavi false, svuotava la cassa della macchina cambiamonete.