Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 917
MODICA - 31/03/2013
Cronache - Il 42enne modicano dovrà comparire dinanzi al giudice

Spillò soldi ad anziana, Giuseppe Tuè a giudizio

L’uomo, che sarà processato a luglio, resta nel frattempo ristretto ai domiciliari

Rinvio a giudizio deciso dal gup per il 42enne modicano Giuseppe Tuè, arrestato tre mesi fa dalla polizia con le accuse di furto e truffa ai danni di una pensionata di 86 anni di Modica Alta. L’uomo, che sarà processato a luglio, resta nel frattempo ristretto ai domiciliari. Il magistrato si è difatti riservato di decidere sulla richiesta di revoca avanzata dal legale e già in precedenza respinta dai giudici del riesame.

Anche il gip del tribunale di Modica, dopo l´interrogatorio di garanzia, aveva confermato il provvedimento restrittivo. L´arresto di Tuè scaturì dalla denuncia dell’anziana, che, stando a quanto riferito agli investigatori, avrebbe subito alcuni furti e una truffa da parte di Tuè. L’uomo, dopo aver carpito la fiducia della pensionata, si presentava regolarmente per battere cassa, presentandosi con il nome di «Saro». L’uomo, chiedendo continui prestiti all’anziana, anche con modi non proprio gentili, aveva alla fine spillato alla malcapitata la considerevole somma di oltre 3mila 300 euro, sostenendo di dover curare la madre malata. Circostanza, ovviamente, risultata non vera.