Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 744
MODICA - 20/03/2013
Cronache - Inflitta la pena di 2 anni di reclusione

Morte Ciccio Veneziano: una condanna

L’incidente si verificò all’imbocco del viadotto Guerrieri Foto Corrierediragusa.it

Si è chiuso con la condanna in primo grado dell’automobilista imputato il processo per omicidio colposo scaturito dalla morte dello sciclitano Francesco Veneziano (foto), verificatasi quella tragica notte del 16 febbraio 2009. Il giudice Antongiulio Maggiore ha inflitto la pena di 2 anni di reclusione, così come richiesto dal pm Veronica Di Grandi, al modicano Roberto Messina, 39 anni. L’imputato è stato altresì condannato al pagamento di una provvisionale di 100mila euro e al risarcimento danni che sarà quantificato in sede civile. Francesco Veneziano, noto agli amici come Ciccio, fu investito mentre viaggiava in sella ad uno scooter, morendo sul colpo.

L’incidente si verificò all’imbocco del viadotto Guerrieri a Modica, nello scontro con la «Renault Megane» guidata dall’imputato. Secondo la ricostruzione della polizia stradale, il motociclo «Kymco» in sella al quale viaggiava Veneziano, fu urtato dalla «Renault» mentre questa era in fase di sorpasso, visto che i due mezzi si dirigevano entrambi verso Ragusa.