Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 603
MODICA - 11/03/2013
Cronache - Lo ha disposto la procura

A giudizio i 3 ladri rei confessi della villetta estiva

Rosario Tamburella, 54 anni, Giovanni Aloisi, di 25, entrambi di Messina, e il romeno, Ion Plopis, 28 anni, tutti difesi dall’avvocato Pino Pitrolo, devono rispondere di furto aggravato in concorso

Emesso dalla procura il decreto che dispone il giudizio a carico dei due messinesi e del romeno arrestati lo scorso gennaio dagli agenti della squadra mobile, che li avevano sorpresi in auto con la refurtiva rubata pochi minuti prima dall’abitazione del proprietario di una trattoria di Santa Maria del Focallo. Rosario Tamburella, 54 anni, Giovanni Aloisi, di 25, entrambi di Messina, e il romeno, Ion Plopis, 28 anni, tutti difesi dall’avvocato Pino Pitrolo, devono rispondere di furto aggravato in concorso.

Solo Tamburella è ancora detenuto nel carcere di Modica Alta, mentre ad Aloisi e a Plopis erano stati concessi i domiciliari. Il terzetto aveva ammesso le proprie responsabilità nell’ambito dell’interrogatorio di garanzia dinanzi al gip, confessando il furto in abitazione. I tre ladri si erano impossessati di monili e altri oggetti di valore per circa 60mila euro. Gli investigatori avevano accertato che il romeno, rivelatosi il basista del colpo, era stato in passato alle dipendenze del gestore della trattoria, conoscendone quindi le abitudini.