Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1099
MODICA - 17/02/2013
Cronache - Si tratta di Rosario e Daniele Scolaro, di 27 e 24 anni

Condannati 2 fratelli pozzallesi ladri di carrube

Sono stati condannati con il giudizio abbreviato in udienza preliminare dal gup Maria Rabini a un anno e quattro mesi di carcere ciascuno

Due fratelli pozzallesi furono sorpresi dal proprietario di un terreno nelle campagne di Modica mentre rubavano oltre 200 chili di carrube. Adesso per loro è scattata la condanna. Rosario e Daniele Scolaro, di 27 e 24 anni, il primo già noto per reati di droga, l’altro incensurato, sono stati condannati con il giudizio abbreviato in udienza preliminare dal gup Maria Rabini a un anno e quattro mesi di carcere ciascuno, pena sospesa. Il pm aveva chiesto la condanna a sei anni e sei mesi per ciascun imputato.

Il gup ha invece accolto la tesi difensiva dell’avvocato Francesco Riccotti, concedendo le doppie attenuanti generiche ai due fratelli e revocando l’obbligo di dimora a Pozzallo. Entrambi gli imputati dovevano rispondere di rapina impropria pluriaggravata. I due fratelli pozzallesi, invece di darsela a gambe perché colti in flagranza, inseguirono e minacciarono il proprietario del fondo, portando a termine il furto. L’uomo seguì i due pozzallesi fino al deposito di frantumazione e lavorazione delle carrube dove avevano venduto, per appena 70 euro, la merce rubata poco prima. Poi intervenne la polizia.