Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 328
MODICA - 15/02/2013
Cronache - Si tratta di F.V., lasciato nel parcheggio di un locale commerciale in contrada Beneventano

Ragazzo in overdose scaricato da una macchina

Sono prospettabili le ipotesi di reato di guida sotto l’effetto di droghe e di omissione di soccorso Foto Corrierediragusa.it

È stato lasciato a terra in un parcheggio, in overdose di eroina, davanti agli occhi sconcertati di alcuni passanti. È successo ad un giovane 26enne. Il ragazzo, F. V., modicano, già noto alle Forze dell’Ordine per precedenti in materia di stupefacenti e di furti, è stato abbandonato nel piazzale di una nota azienda di distribuzione alimentare in stato di incoscienza, insieme a due amici che si trovavano in sua compagnia e anche loro fatti scendere da un´auto. Il giovane è stato letteralmente scaraventato giù dalla vettura, guidata da una donna, che si è però subito allontanata. A bordo, forse, anche un quinto passeggero.

A dare l’allarme è stata una delle due persone che si trovavano con il ragazzo, forse la sua presunta compagna, mentre l’altro amico, sicuramente impaurito e preso dal panico, aveva provato a dileguarsi nelle immediate vicinanze. Le persone che si trovavano nel piazzale e che hanno inaspettatamente assistito alla scena hanno allertato il 118 e le Forze dell’Ordine: l’ambulanza ha trasportato il giovane esanime presso l’Ospedale «Maggiore» di Modica mentre la Polizia ha cercato di ricostruire l’accaduto, basandosi anche sulle riprese delle telecamere installate nel parcheggio che hanno, infatti, ripreso il tutto.

In seguito ai primi controlli è stato quindi accertato lo stato di overdose da eroina e, secondo la prassi del caso, i medici hanno subito predisposto la somministrazione di una terapia necessaria per bloccare immediatamente l’effetto dello stupefacente. Non è ancora ben chiaro cosa sia successo ma si presume che la giovane comitiva avesse deciso di farsi di eroina in una zona appartata, fino a quanto la situazione non è sfuggita di mano e il giovane è andato in overdose.

Il 26enne è stato tenuto in osservazione fino a tarda sera e poi dimesso, poco prima della mezzanotte, con la raccomandazione di presentarsi al più presto presso gli uffici del Sert, il Servizio per le Tossicodipendenze, dove era già stato in cura. Sono dunque prospettabili le ipotesi di reato di guida sotto l’effetto di droghe e di omissione di soccorso.