Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 357
MODICA - 17/01/2013
Cronache - Soprattutto anziani nel mirino degli scippatori

Due scippi a Modica ai danni di pensionata e insegnante

Solo negli ultimi giorni sono stati commessi due scippi e un tentato scippo, tutti in centro storico

Ancora anziani nel mirino degli scippatori. In diverse zone della città si sono verificati negli ultimi giorni scippi ai danni di vecchiette indifese, anche all’uscita delle chiese. Diverse le denunce giunte in commissariato. Non è escluso che ad agire possa essere sempre la stessa banda, dal momento che le modalità degli scippi sono pressoché identiche. L’azione avviene fulminea alle spalle della vittima, che si vede una moto sfrecciare a pochi centimetri, con una mano protesa che afferra e strappa via la borsetta.

Solo negli ultimi giorni sono stati commessi due scippi e un tentato scippo, tutti in centro storico. Nei pressi di piazza Mazzini, a poche decine di metri da palazzo San Domenico, sede del comune, una pensionata è stata avvicinata da due giovinastri in moto, che volevano prenderle la borsa. L’anziana non ha mollato la presa e i malviventi sono dovuti andare via a mani vuote. Ma la donna, spintonata, è finita per terra, fratturandosi una spalla. Si è reso necessario il ricovero al «Maggiore».

Pochi giorni prima un’altra pensionata era stata scippata nei pressi della sua abitazione, in via Mercè. La borsa conteneva poche decine di euro e il bancomat con annesso codice segreto che i malviventi hanno utilizzato per effettuare due prelievi di 250 euro (il limite massimo giornaliero) in meno di 24 ore prima che la carta venisse bloccata. Una insegnante in pensione era stata scippata la scorsa settimana in viale Medaglie d´Oro della borsa con all’interno contanti e il telefonino.