Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1043
MODICA - 26/12/2012
Cronache - Illeso il conducente modicano 63enne della Peugeot 206. La vacca è invece morta sul colpo

Auto investe bovino sullo scorrimento veloce

I rilievi sono stati effettuati dalla polstrada, i cui agenti dovranno adesso accertare eventuali responsabilità di terzi

Un bovino morto, un’auto distrutta e due persone rimaste per fortuna ferite in maniera lieve E’ il bilancio del singolare incidente stradale verificatosi il giorno di Natale lungo la statale 194, lo scorrimento veloce Modica – Pozzallo, all’altezza del km 107,400. Il guidatore della «Kia Cee’d», un modicano di 63 anni, si trova all’improvviso piazzata al centro della strada una enorme vacca bianca. L’uomo al volante non può far nulla per evitare quel colosso di almeno mezza dozzina di quintali, e lo investe in pieno. Il guidatore, G.C. le iniziali, ne esce praticamente illeso, così come il passeggero 51enne, pure lui di Modica. Non altrettanto fortunato il bovino. L’auto, invece, un ammasso di lamiere contorte.

Poteva finire molto peggio il singolare incidente stradale verificatosi poco dopo le 17.30. A quanto pare la mucca era uscita dal terreno adibito al pascolo, dopo aver divelto la barriera di delimitazione dallo scorrimento veloce. L’inconsapevole bovino ha così invaso la sede stradale, dove sfrecciano le auto, e una di queste lo ha centrato in pieno, uccidendolo sul colpo. Parecchio lo spavento per il malcapitato guidatore e per l’amico che viaggiava con lui sul sedile lato passeggero. Il traffico veicolare ha subito rallentamenti, per consentire ai vigili del fuoco la rimozione della carcassa dell’animale e dei rottami dell’utilitaria.

I due modicani sono stati invece condotti con l’ambulanza del 118 al pronto soccorso del «Maggiore», a scopo meramente cautelativo. I medici hanno diagnosticato solo qualche lieve contusione ai due uomini, dimettendoli entrambi con prognosi dai tre ai sei giorni. I rilievi sono stati effettuati dalla Polstrada, i cui agenti dovranno adesso accertare eventuali responsabilità di terzi. A questo proposito è stato identificato il proprietario del bovino, un agricoltore residente in zona, che potrebbe essere denunciato per omessa custodia all’autorità giudiziaria.