Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 736
MODICA - 18/12/2012
Cronache - Condanna con il rito abbreviato per un pozzallese di 36 anni

Hashish in casa suddivisa in dosi: un anno per Iemmolo

L’uomo si era difeso sostenendo che la droga era destinata ad uso personale

Condanna ad un anno di carcere, con il rito abbreviato, per il pozzallese Giovanni Iemmolo, 36 anni, arrestato lo scorso maggio dai Carabinieri per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti, nella fattispecie hashish. E’ stato il gup Maria Rabini ad infliggere la pena al pozzallese, che ha beneficiato della sospensione condizionale. L’uomo è difeso dall’avvocato Tommaso Lauretta, che ha presentato.

Iemmolo si era difeso sostenendo che la droga era destinata ad uso personale, non sospettando di essere tenuto da tempo sotto controllo dai militari della stazione della cittadina marinara, che fecero poi scattare le manette. Il gip, dopo aver convalidato l’arresto, confermò allora la custodia cautelare ai domiciliari per il pozzallese, che si era trasferito in una residenza di Marina Marza, frazione balneare di Ispica. Nel corso della perquisizione domiciliare, nel soggiorno della casa furono rinvenuti dai militari, ben nascosti sotto il divano, 70 grammi circa di hashish, già suddivisi in dosi, e un coltello utilizzato per il taglio della droga.