Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 979
MODICA - 04/12/2012
Cronache - I vigili urbani temevano che i feriti fossero 2

In auto impatta contro muro e invoca la fidanzata

Gli agenti si erano messi alla ricerca della ragazza, salvo poi intuire che il giovane ne aveva invocato il nome in quanto sotto shock

Si temeva un incidente con due vittime, di cui una addirittura scomparsa nel nulla, poi è stato accertato che nell’auto vi era solo il conducente, unico ferito del sinistro autonomo verificatosi domenica sera in contrada Michelica Malvagia. Al volante della Fiat Punto finita contro un muro a secco vi era un 20enne di Floridia, M.T., che, soccorso dalla polizia locale, aveva preso a chiamare la fidanzata.

Gli agenti si erano messi alla ricerca della ragazza, salvo poi intuire che il giovane ne aveva invocato il nome in quanto sotto shock. La ragazza, difatti, non era mai stata in auto con il fidanzato quella sera. Erano stati alcuni passanti a lanciare l’allarme. Oltre ai vigili urbani sono intervenuti pure i vigili del fuoco, che hanno estratto il conducente dal mezzo. Condotto al pronto soccorso dell’ospedale «Maggiore», il giovane è stato sottoposto a tutti gli accertamenti, compresa la tac, e alla fine è stato dimesso con una prognosi di dieci giorni.