Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 975
MODICA - 30/11/2012
Cronache - Sono accusati di aver lasciato il posto di lavoro senza autorizzazione

Dipendenti assenteisti Asp a giudizio

Il troncone principale del procedimento ha già visto il rinvio a giudizio di altre cinque persone
Foto CorrierediRagusa.it

Richiesta di rinvio a giudizio da parte della procura per 36 imputati, tutti operatori sanitari presunti assenteisti coinvolti nell’inchiesta diretta dal sostituto procuratore Gaetano Scollo e coordinata dal procuratore capo Francesco Puleio. E’ il dato saliente della prima udienza preliminare del procedimento a carico di 36 dipendenti dell’Asp 7 di Ragusa tra medici, funzionari, infermieri e impiegati in servizio al Centro di prenotazione unico di via Aldo Moro (foto). Il troncone principale del procedimento ha già visto il rinvio a giudizio di altre cinque persone. La vicenda fa seguito al blitz antiassenteismo effettuato dalla polizia nel maggio 2010 al poliambulatorio noto come palazzo di vetro.

I 36 imputati sono accusati di aver lasciato il posto di lavoro senza autorizzazione o senza la timbratura del badge, o di avere strisciato le card d’ingresso e di uscita nella macchinetta segna presenze per conto di altri colleghi, pratica ovviamente vietata per legge. Durante il blitz della polizia, su 40 dipendenti che dovevano trovarsi in ufficio in quel momento, ne erano presenti solo 15. Prossima udienza il 21 febbraio