Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1376
MODICA - 17/11/2012
Cronache - E’ successo giovedì sera in periferia

Due furti sventati, vigilante de "La Ronda" ferito al braccio

Indagano polizia e carabinieri

Due furti sventati in periferia e una guardia giurata ferita in maniera lieve. E’ il bilancio di queste ultime ore dell’istituto di vigilanza privata «La Ronda». Il primo intervento si è registrato poco dopo le 22 di giovedì sera, quando una pattuglia si è recata nei capannoni di una grossa azienda agricola modicana di contrada Crocevie per il controllo di routine.

Alla vista dei due vigilantes, un individuo a volto coperto, nascosto dietro un grosso bidone di ferro, si è parato improvvisamente dinanzi ad una delle guardie giurate, colpendola con un grosso bastone di legno. La guardia è riuscita istintivamente a coprirsi il volto con il braccio, centrato in pieno dal bastone, poi scagliato via dal malvivente che si è dato alla fuga. Nel frattempo altri cinque soggetti, tutti a volto coperto, sono sbucati dai loro nascondigli per dileguarsi assieme al complice. Avvisati dagli stessi vigilantes, sono poi giunti i titolari dell’azienda e gli agenti del commissariato, che hanno avviato le ricerche, finora senza nessun esito.

Sempre la stessa sera, un altra pattuglia aveva notato segni di effrazione dalla saracinesca del deposito di una ditta operante nel settore dell’ortofrutta in contrada Mauto. In questo caso i ladri erano dovuti fuggire a mani vuote a seguito dell’attivazione del sistema d’allarme antintrusione collegato con la centrale operativa dell’istituto di vigilanza privata. Uno dei responsabili dell’azienda, avvisato dagli stessi vigilanti, ha accertato che niente era stato portato via. Le indagini sono condotte dai carabinieri.