Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1339
MODICA - 16/11/2012
Cronache - Gli imputati dovranno comparire dinanzi al gup Maria Rabini il 7 marzo 2013

Dipendenti assenteisti a Modica dal gup

A fronte di 68 impiegati che sarebbero dovuti in quel momento essere fisicamente presenti negli uffici comunali, stando alla rilevazione dei tabulati delle presenze, solo 43 dipendenti furono identificati e trovati sul posto di lavoro Foto Corrierediragusa.it

Compariranno il 7 marzo 2013 dinanzi al gup Maria Rabini i 106 dipendenti comunali di palazzo San Domenico indagati per le ipotesi di reato di truffa aggravata e falso ideologico. L’udienza preliminare riguarda quindi 106 dipendenti su 542 in organico al comune di Modica. Le indagini scaturirono dal blitz antiassenteismo condotto in maniera congiunta da polizia e guardia di finanza nel maggio 2010.

A fronte di 68 impiegati che sarebbero dovuti in quel momento essere fisicamente presenti negli uffici comunali, stando alla rilevazione dei tabulati delle presenze, solo 43 dipendenti furono identificati e trovati sul posto di lavoro da finanzieri e poliziotti. Alcuni di questi impiegati furono trovati in possesso di dieci tesserini elettronici, o badges, regolarmente timbrati, appartenenti a dipendenti comunali non presenti nella sede del comune al momento del blitz. I tesserini elettronici furono sottoposti a sequestro. In origine gli indagati erano 123, ma per 17 dipendenti comunali fu accertata una responsabilità marginale. Il collegio difensivo è tra gli altri composto dagli avvocati Giovanni Grasso del foro di Catania, Salvatore Poidomani e Robin Giannone.