Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 370
MODICA - 06/11/2012
Cronache - Il minorenne è ricoverato al "Garibaldi" di Catania

In coma 14enne scontratosi con auto

Il giovane viaggiava in sella ad uno scooter condotto dall’amico 18enne, pure lui di Ragusa
Foto CorrierediRagusa.it

E’ ricoverato in coma al «Garibaldi» di Catania il 14enne ragusano rimasto vittima di un incidente stradale sul ponte Guerrieri a Modica nella notte tra sabato e domenica. Il minorenne, N.D. le iniziali, dovrebbe essere sottoposto ad intervento chirurgico, al momento non praticabile per via delle gravi lesioni encefaliche riportate a seguito del violento impatto contro l’asfalto. I medici etnei stanno monitorando ora dopo ora le critiche condizioni cliniche del 14enne, attendendo il momento buono per sottoporlo al delicato intervento chirurgico alla testa.

Il giovane viaggiava in sella ad uno scooter condotto dall’amico 18enne, pure lui di Ragusa. Il ciclomotore si era scontrato con una Bmw condotta da un comisano e con all’interno altri tre passeggeri, tra cui una ragazza 20enne rimasta ferita assieme al centauro alla guida dello scooter. Le lesioni alla testa del 14enne sono subito apparse gravissime. Dopo le prime cure prestate dai medici del pronto soccorso del «Maggiore», il giovane era stato ricoverato dapprima in rianimazione e poi in neurochirurgia, dove le condizioni cliniche si erano all’improvviso aggravate, al punto da consigliarne il trasporto in elisoccorso al «Garibaldi» di Catania, dove la sua vita resta appesa ad un filo.

LA CRONACA DELL´INCIDENTE
E’ di un 14enne ragusano in prognosi riservata e di altri due feriti, tra cui una ragazza 20enne comisana, il bilancio del grave incidente stradale verificatosi nella notte tra sabato e domenica lungo la ex statale 115, sul ponte «Guerrieri», già teatro di incidenti mortali causati dal tratto rettilineo che invita a pigiare sull’acceleratore. Il più giovane dei feriti, N.D., 14 anni, si trova ricoverato al «Garibaldi» di Catania.

Il minorenne è in coma, attaccato alle macchine della rianimazione e le sue condizioni sono gravi ma stabili. Meno gravi le ferite riportate dagli altri due giovani, un 18enne, D.P., anche lui di Ragusa, e la 20enne residente a Comiso. Secondo la dinamica rilevata dagli agenti della Polstrada, poco dopo le 3.45 il conducente di una «Bmw», G.B., comisano di 26 anni, con a bordo 4 persone, nella fase di rientro del sorpasso effettuato sul tratto rettilineo del viadotto, ha tamponato un ciclomotore «Piaggio Zip» che proveniva dalla corsia opposta in direzione Modica, con a bordo i due ragazzi ragusani, sbalzandoli di circa cento metri dal punto d’impatto.

Le condizioni del ragazzo che viaggiava sul sellino lato passeggero dello scooter sono apparse subito gravi. Immediato il trasporto in ambulanza al «Maggiore». Meno preoccupanti le ferite riportate dal 18enne alla guida del ciclomore e dalla donna che sedeva a lato del guidatore della «Bmw», che se l’è cavata con lievi escoriazioni, così come le altre due persone che viaggiavano sui sedili posteriori.

Il guidatore della vettura è risultato negativo all’alcoltest. A causa dello scontro auto – scooter si è altresì verificato un tamponamento a catena che ha coinvolto altri cinque veicoli. Molti automezzi sono stati dirottati verso altre arterie secondarie.

Nella foto in alto la scena dell´incidente sul ponte "Guerrieri"