Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 24 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 19:49
MODICA - 13/10/2012
Cronache - Per la mancanza di gravi indizi di colpevolezza

Truffe immobiliari a Modica: il riesame libera tutti

A breve sarà fissata la data dell’udienza preliminare

Mancanza di gravi indizi di colpevolezza. Per questa ragione i giudici del tribunale della libertà di Catania hanno annullato le ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari a carico di quattro delle cinque persone arrestate lo scorso agosto dalla Finanza per presunte truffe immobiliari. Sono tornati liberi Giovanni e Cristina Conti, di 49 e 26 anni, Maria Campo, di 47, e Carmelo Nobile, 48 anni.

Lisa Persiani, 29 anni, aveva già beneficiato della revoca dei domiciliari, su decisione del gip del tribunale di Modica, per via della marginale posizione nella vicenda. «Nessuno dei casi ascrivibili ai miei assistiti – dichiara l’avvocato Mario Caruso – è stato tenuto in considerazione dai giudici del riesame, che hanno analizzato uno ad uno i presunti episodi, accertando la mancanza degli estremi per i reati di truffa e di associazione per delinquere». Nel frattempo altri tre indagati sono saltati fuori nell’inchiesta: si tratta di A.A., titolare di un’agenzia immobiliare, M.C. e M.R. Questi ultimi tre indagati non hanno subito provvedimenti restrittivi. A breve sarà fissata la data dell’udienza preliminare.