Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 813
MODICA - 01/10/2012
Cronache - Si aggiungono alle altre 5 persone già finite in manette

Truffe immobiliari Modica: ci sono altri 3 indagati

I tre indagati, tutti di Modica, sono A.A., titolare di un’agenzia immobiliare, M.C. e M.R.

Altri tre indagati sono saltati fuori nell’inchiesta sulla presunta associazione a delinquere finalizzata alle truffe immobiliari, che aveva già portato lo scorso 3 agosto all’arresto di cinque persone. Questi nuovi tre indagati, a differenza degli altri cinque finiti in manette, non hanno invece subito provvedimenti restrittivi. I tre indagati, tutti di Modica, sono A.A., titolare di un’agenzia immobiliare, M.C. e M.R. Sia a questi ultimi tre che agli altri cinque indagati sono in questi giorni stati notificati gli avvisi di conclusione delle indagini a loro carico.

A breve sarà fissata la data dell’udienza preliminare. Il gip Lucia De Bernardin aveva qualche settimana fa rigettato le richieste di revoca dei domiciliari per quattro delle cinque persone, tra imprenditori e collaboratori, finite in manette. Sono quindi ancora ai domiciliari nelle rispettive abitazioni Giovanni e Cristina Conti, di 49 e 26 anni, Maria Campo, di 47, residenti tra Ragusa e Modica, e Carmelo Nobile, 48 anni.

Lo stesso magistrato aveva invece in precedenza deciso di revocare i domiciliari a Lisa Persiani, 29 anni. La donna, dipendente di una società immobiliare entrata nel mirino della Guardia di finanza nell’ambito delle indagini durate oltre un anno e che hanno riguardato un quinquennio di attività delle persone finite in manette, era tornata libera alla luce della sua marginale posizione nella vicenda.