Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 970
MODICA - 31/07/2012
Cronache - Il titolare della ditta che gestisce la raccolta rifiuti e le diatribe con i dipendenti

Ancora una richiesta di rinvio a giudizio per Puccia

Il rinvio a giudizio è stato chiesto anche per il figlio e per un collaboratore della ditta

Altra richiesta di rinvio a giudizio al gip, stavolta del sostituto procuratore Gaetano Scollo, a carico degli imprenditori modicani Giorgio e Giuseppe Puccia, di 63 e 42 anni, rispettivamente padre e figlio, titolari dell´impresa ecologica che gestisce il servizio di igiene ambientale a Modica. Il rinvio a giudizio è stato chiesto anche per un collaboratore della ditta «Puccia», Giovanni Baglieri, 56 anni. La richiesta della procura scaturisce dall´indagine della Guardia di Finanza scattata dopo le 14 denunce presentate da altrettanti operatori ecologici. Gli episodi contestati sono molteplici.

I tre indagati, secondo l’accusa, avrebbero tenuto un atteggiamento provocatorio e intimidatorio nei confronti dei dipendenti anche quando l’azienda era gestita da un amministratore giudiziario nominato dal gip per la precedente inchiesta sulla gestione del servizio di igiene ambientale. I due Puccia, padre e figlio, erano già stati rinviati a giudizio lo scorso luglio per violenza privata e continuata in concorso, maltrattamenti e lesioni personali nei confronti di un loro ex dipendente, che si era costituito parte civile.