Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1210
MODICA - 18/05/2012
Cronache - Il procedimento che vede imputati 17 soggetti, tra cui l’ex sindaco Torchi

Progressioni verticali, richiesta di condanna della procura

Torchi e il coimputato Carmelo Drago avevano avanzato richiesta d’essere giudicati con il rito abbreviato, accettata dal gup

Le richieste di tre anni e sei mesi di carcere ciascuno per l’ex sindaco Piero Torchi e per l’allora assessore al bilancio Carmelo Drago sono state avanzate dalla procura nell´ambito del procedimento in udienza preliminare sulle cosiddette "progressioni verticali" dei dipendenti comunali di palazzo San Domenico.

Torchi e Drago avevano avanzato richiesta d’essere giudicati con il rito abbreviato, accettata dal gup. Il procedimento vede Torchi e Drago imputati in udienza preliminare assieme ad altri 15 coimputati, tra cui il dirigente pro tempore dell’Ufficio tecnico comunale Enzo Terranova e il segretario generale dell’epoca Carmelo Colombo, per i quali è stata invece avanzata richiesta di rinvio a giudizio.

Il procuratore Francesco Puleio si è limitato alle richieste, superiori ai due anni nonostante lo sconto di pena previsto dal giudizio abbreviato, senza entrare nel merito delle responsabilità dei singoli imputati. Il collegio difensivo è tra gli altri composto dagli avvocati Mario Caruso, Ignazio Galfo e Luigi Piccione. Il procedimento, che proseguirà il 31 maggio con le arringhe difensive degli altri legali, scaturisce dall’indagine aperta dalla procura e condotta dalla Finanza, sul presunto danno erariale di 300mila euro al Comune di Modica per le procedure, che, secondo gli inquirenti, sarebbero state seguite per il riconoscimento delle qualifiche superiori ai dipendenti comunali, senza concorsi pubblici o riferimenti a graduatorie esistenti. Oltre a Torchi, Drago, Terranova e Colombo sono imputati altri 13 dirigenti pro tempore.

Tutti sono accusati di abuso d’ufficio, in riferimento all’attribuzione irregolare di mansioni superiori al personale dipendente, tra il 2006 e il 2008. All’allora sindaco viene contestato il tentato abuso d’ufficio dalle Fiamme gialle, che ipotizzano presunti favori elettorali ottenuti dallo stesso Torchi in cambio del conferimento arbitrario degli incarichi ai 180 dipendenti comunali. Dalle indagini sarebbero emerse numerose determine dirigenziali, tramite cui i finanzieri avrebbero accertato la presunta illegittimità del conferimento delle mansioni superiori ai dipendenti del comune. Stando alle indagini, gli atti non sarebbero stati motivati da obiettive esigenze di servizio, ma redatti sulla base della discrezionalità dei dirigenti, che motivavano queste azioni con la necessità di coprire i posti vacanti scaturiti dalla rimodulazione dei settori e dei servizi comunali, tramite delibera di giunta municipale per la rideterminazione della dotazione organica.

In questo modo sarebbe stato assicurato ai dipendenti un ingiusto vantaggio patrimoniale, grazie alla riconosciuta maggiorazione degli stipendi, che si sarebbe tradotta nel danno finanziario di 300mila euro ai danni dell’ente, disattendendo i principi normativi e costituzionali di uguaglianza davanti alla legge e alterando, sempre secondo le indagini, l’imparzialità dell’amministrazione, compromettendone il buon funzionamento ed impedendo a terzi la possibilità d’essere assunti tramite regolare concorso pubblico. Torchi si è sempre detto sereno, in quanto le progressioni verticali sarebbero scattate sulla base di un accordo sindacale tra l’amministrazione e la delegazione trattante composta dai sindacati, che avrebbe premuto affinché ai dipendenti fosse riconosciuta la giusta qualifica per le mansioni superiori che svolgevano da tempo, rispetto a quelle originarie per le quali erano stati assunti.


Serenità
18/05/2012 | 19.00.41
AcidoModicA

""Torchi si è sempre detto sereno...", si legge nell´articolo.
Sono tutti sereni....Qualunque cosa accada grazie alla loro leggerezza, gli amministratori si dichiarano "sereni".
Gli unici a non essere "sereni" purtroppo sono i cittadini, inconsapevoli spettatori paganti...