Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 400
MODICA - 20/04/2012
Cronache - Il marinaio pozzallese che lavorava in Liguria era stato arrestato dai Carabinieri

Operazione antidroga a Pozzallo: torna libero Frasca

Il 24 aprile i giudici etnei prenderanno in esame anche la situazione che riguarda Corrado Burrafato

E’ stato rimesso in libertà dai giudici del riesame di Catania Michele Frasca, 28 anni, il marinaio pozzallese ai domiciliari nell’ambito dell’operazione antidroga condotta qualche settimana fa dai Carabinieri a Pozzallo. Frasca, difeso dall’avvocato Enrico Platania, era stato rintracciato lo stesso pomeriggio in cui fu eseguita l´operazione, a Genova, dove lavora in un cantiere navale. La remissione in libertà è, comunque, condizionata all´obbligo di non risiedere a Pozzallo, per cui Frasca potrà tornare a lavorare, presumibilmente, in Liguria. Nelle scorse ore l´avvocato Carmelo Scarso aveva discusso, sempre a Catania, la posizione di Giuliano Giurdanella, 22 anni, incensurato, allo stato detenuto insieme ad altri due soggetti.

In questo caso la decisione del riesame è attesa tra oggi e sabato. Il 24 aprile, infine, i giudici etnei prenderanno in esame anche la situazione che riguarda Corrado Burrafato, 35 anni, rientrato a Pozzallo pochi giorni dopo l´operazione antidroga, poiché era imbarcato su un mercantile. Burrafato si trova agli arresti domiciliari. Restano invece in carcere i fratelli pozzallesi Emanuele Scarrozza, 32 anni, pregiudicato, e Carmelo Scarrozza, 33 anni, camionista.