Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 519
MODICA - 17/04/2012
Cronache - Carlo Assì ha ammesso di esesre stato l’autore del gesto

Incendio a casa Cannizzaro, l´imputato ha confessato

Per l’altro imputato, Mario Benzi, processo il 14 giugno

L’imputato ha confessato in aula. Carlo Assì, 60 anni, di Modica, ha ammesso ieri dinanzi al giudice Anton Giulio Maggiore d’essere stato l’autore dell´incendio provocato alla casa del cronista di nera Saro Cannizzaro la notte del 15 settembre scorso.

Assì, difeso dall’avvocato Salvatore Poidomani, ha deciso di rendere spontanee dichiarazioni in aula, nonostante nella prima udienza aveva annunciato di rinunciare all´interrogatorio. Assì ha riferito d’essere stato chiamato dal coimputato Mario Benzi, 25 anni,modicano, al momento rinchiuso in carcere per questo reato, per recarsi insieme a casa Cannizzaro, non prima d’essersi procurati una bottiglietta piena di benzina. Assì, che si trovava ai domiciliari, ha quindi scaricato quasi tutte le responsabilità su Benzi.

Cannizzaro, che si ustionò la mano per spegnere le fiamme che avevano attaccato il portone d’ingresso, si è costituito parte civile attraverso l’avvocato Fabio Borrometi, annunciando l’intenzione di devolvere l’eventuale risarcimento danni in favore dell’Associazione «L’Arca», che si occupa di giovani disagiati. Mario Benzi ha scelto il giudizio abbreviato e sarà processato il prossimo 14 giugno.