Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1334
MODICA - 15/04/2012
Cronache - I ladri sono entrati indisturbati

Furto al vecchio mulino ad acqua, indagini in corso

A fare la scoperta del furto è stato il custode Foto Corrierediragusa.it

Sono entrati indisturbati nel vecchio mulino ad acqua di Cava d’Ispica (foto) addirittura dalla porta d’ingresso, che non risultava a quanto pare chiusa a chiave, portandosi via un bottino di tutto rispetto. I ladri che nella notte tra giovedì e venerdì hanno rubato sette pentole antiche di rame e un fiasco di pregiata ceramica di Caltagirone risalenti al secondo dopoguerra, sapevano bene dove e cosa cercare.

A fare la scoperta del furto è stato il custode, che, di buon mattino, ha subito notato che mancavano i preziosi manufatti che abbellivano il vecchio mulino ad acqua, meta di decine di visitatori dell’antico sito archeologico. Il custode ha chiamato le forze dell’ordine. E’ stata accertata la pressoché totale assenza di effrazione, a parte una leggera scheggiatura della porta d’ingresso, che, a quanto pare, per i ladri è risultata fin troppo facile da aprire. Nessuna testimonianza o tantomeno telecamere che abbiano potuto riprendere i malviventi in azione, che si sono portati via oggetti di indubbio valore.