Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 594
MODICA - 21/02/2008
Cronache - Modica - Momenti di tensione in via Vico

Ordigno bellico residuato
di guerra trovato a Modica Alta

I genieri hanno eliminato ogni rischio per la pubblica incolumità Foto Corrierediragusa.it

Un’ora di tensione a Modica Alta. E’ il ritrovamento di un residuato bellico a destare l’allarme nella zona di piano del Gesù. Succede in una casa disabitata di via Vico che il proprietario ha deciso di vendere. Per liberare i locali dei mobili e delle masserizie accumulate nel corso degli anni il proprietario si imbatte in un oggetto di metallo con tanto di alette.

Dopo i primi attimi tutto appare chiaro che l’oggetto non identificato è un ordigno bellico ben adagiato tra le altre cianfusaglie nel locale adibito a ripostiglio e negli anni mai visitato. Parte subito una telefonata al commissariato che manda i suoi agenti sul posto. La casa è isolata e viene richiesto l’intervento dei militari del genio artificieri di stanza a Messina che ieri hanno provveduto all’intervento di sgombero dell’ordigno.

I genieri hanno isolato per un’ora via Vico, hanno bloccato le strade di accesso e tutte le zone circostanti ed hanno poi provveduto a rimuovere l’ordigno. Risollevati il proprietario ed i vicini che temevano di dovere abbandonare le loro abitazioni. Difficile stabilire come il residuato bellico possa essere finito nella cantina di via Vico. Probabilmente qualche parente del titolare della casa ha inopinatamente raccolto l’ordigno in campagna o nelle vicinanze e lo ha custodito non sapendo dei rischi che ha corso per tutti questi anni.