Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:46 - Lettori online 666
MODICA - 09/04/2012
Cronache - Cinque mesi e 10 giorni di carcere e 160 euro di multa per furto aggravato

L´imprenditore Giovanni Floridia patteggia la pena

Aveva commesso un furto in un cantiere di contrada Crocefia, nei pressi dello stadio comunale di Ispica

E’ tornato libero dopo aver patteggiato la pena di cinque mesi e 10 giorni di carcere l’imprenditore Giovanni Floridia, 28 anni, nativo di Modica ma residente a Rosolini, arrestato per furto aggravato. Il magistrato ha inflitto all’imputato pure 160 euro di multa e lo ha quindi rimesso in libertà. Floridia era stato rintracciato a Rosolini poche ore dopo avere commesso un furto in un cantiere di contrada Crocefia, nei pressi dello stadio comunale di Ispica.

Con l´impiego di un autocarro e di una gru, Floridia aveva portato via circa quattro tonnellate di materiale ferroso e pannelli di calcestruzzo di proprietà di un imprenditore edile di Ispica, il quale si era rivolto alle forze dell’ordine, che, attraverso testimonianze e controlli incrociati, erano risaliti al ladro. Circa la presenza della merce di provenienza furtiva depositata in un piazzale di sua proprietà, Floridia aveva dichiarato di esserne il proprietario, ma le forze dell’ordine avevano fatto giungere fino a Rosolini la vittima del furto, che aveva riconosciuto la merce come quella sottrattagli nella notte.

A quel punto Giovanni Florifia aveva deciso di vuotare il sacco. Erano quindi scattate le manette, cui ha fatto seguito il processo direttissimo con conseguente patteggiamento della pena dopo la convalida dell’arresto e la remissione in libertà.