Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1423
MODICA - 10/03/2012
Cronache - Gran lavoro per polizia municipale e vigili del fuoco

Modica: alberi caduti su case e auto, cornicioni pericolanti

In via Sant’Andrea la polizia locale è intervenuta per lo stato di pericolo di una casa abbandonata, dove era crollato il solaio

Danni per il maltempo anche a Modica. Da venerdì sera le squadre reperibili della polizia locale e quelle in servizio ordinario sono impegnate per le centinaia di chiamate che arrivano da ogni parte del territorio comunale. Il centralino del Comando è praticamente intasato da richieste di intervento. Il Nucleo di Pronta Reperibilità è intervenuto insieme a vigili del fuoco e polizia in via Rosso dove, per il forte vento, un palo dell’illuminazione pubblica si era abbattuto sopra una casa, sfondando il tetto. Nessun danno alle persone. Ieri è stato un susseguirsi di danni.

Un albero si è abbattuto su un’auto in sosta in via Fosso Tantillo, un altro su un’abitazione in via Nuova Sant’Antonio. Arbusti sono crollati sulla strada in via Nazionale, via Mantegna Itria, via Posterla, via Caitina. In contrada Trebalate, nella Vanella 71, un tronco ha ostruito l’intera carreggiata costringendo i residenti a non potere uscire. Insieme alla Protezione Civile è stato necessario un intervento in un cantiere di via Risorgimento, dove si era staccata la recinzione in alluminio. Stessa circostanza si era verificata in via Catagirasi. Decine le telefonate, in particolare della zona di Musebbi, Trebalate, Calicantone e San Filippo Calamarieri per l’interruzione di energia elettrica da venerdì sera, che ha causato parecchi disagi.

In via Sant’Andrea la polizia locale è intervenuta per lo stato di pericolo di una casa abbandonata, dove era crollato il solaio. Cornicioni caduti in via Scala, via Carlo Papa e soprattutto in via Marchesa Tedeschi e in vorso Regina Margherita. In quest’ultima arteria il forte vento ha addirittura sradicano le persiane di un antico palazzo, rendendo pericoloso il transito. Le aree sono state transennate e messe in sicurezza per limitare al massimo i rischi e preservare la pubblica incolumità.