Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 690
MODICA - 16/02/2008
Cronache - Modica - Hanno le stesse iniziali, ma si tratta di due persone diverse

Non è Giorgio Scolaro
il consulente disonesto

Il professionista è stato scambiato per il vero indagato Foto Corrierediragusa.it

Il consulente del lavoro e ragioniere fiscalista che avrebbe architettato la truffa da due milioni di euro in danno di commercianti modicani e sul quale pendono due avvisi di garanzia non si chiama Giorgio Scolaro. Nell’articolo avevamo pubblicato solo le iniziali del consulente, come previsto dalla legge sulla privacy perché il soggetto è indagato e non ancora imputato.

Ma le iniziali sono le stesse di Giorgio Scolaro che, per via di questa analogia, è stato scambiato per il presunto truffatore da clienti, amici e persino parenti. Giorgio Scolaro, difatti, svolge la medesima professione dell’indagato e il suo studio insiste nella stessa via. Ma Giorgio Scolaro e l’indagato sono due persone differenti. «Ho ricevuto parecchie telefonate di persone che pretendevano chiarimenti ? scrive l’interessato ? e pertanto vi pregherei di specificare che io, Giorgio Scolaro, non ho niente a che fare con la vicenda.

Io ? prosegue Scolaro ? sono un serio professionista dal 1986, nonché consulente del giudice del tribunale di Modica, laureando in scienze del governo e dell’amministrazione e che, per l’analogia delle iniziali di nome, cognome e ubicazione dello studio con l’indagato ? conclude Scolaro ? ho avuto problemi con i clienti». Anche il portavoce del comitato Orazio Modica Ragusa ribadisce la circostanza, scusandosi con Giorgio Scolaro per l’inconveniente.