Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1188
MODICA - 28/02/2012
Cronache - Il terzetto sarà processato il prossimo 19 marzo

Processo direttissimo per i 3 romeni ladri d´auto

I tre ladri, dopo il colpo sfumato all’autosalone «Adamo» sulla Modica mare per via dell’immediato arrivo delle guardie giurate di un istituto di vigilanza privata, stavano riprovandoci con l’autosalone «All car»
Foto CorrierediRagusa.it

Saranno processati per direttissima il prossimo 19 marzo i tre romeni finiti in manette per furto aggravato. I tre ladri, piuttosto ostinati, dopo il colpo sfumato all’autosalone «Adamo» sulla Modica mare per via dell’immediato arrivo delle guardie giurate di un istituto di vigilanza privata, stavano riprovandoci con l’autosalone «All car», in via San Francesco d’Assisi, poco lontano dalla prima concessionaria d’auto usate presa di mira. La polizia ha sorpreso i tre romeni all’interno di una Mercedes blu parcheggiata a pochi metri dall’altro autosalone che i malintenzionati volevano «alleggerire» delle auto in esposizione.

Nel bagagliaio gli agenti hanno trovato numerosi attrezzi atti allo scasso, utilizzati poco prima per forzare il cancello d’ingresso della concessionaria sulla Modica mare. La mossa aveva però fatto scattare l’allarme collegato all’istituto di vigilanza privata, le cui guardie giurate si erano subito dirette verso l’autosalone, costringendo i ladri alla fuga a mani vuote. Il terzetto però non aveva desistito, riprovandoci con un altro autosalone. Solo che stavolta i tre romeni erano stati sorpresi dalla polizia, che aveva altresì fatto scattare le manette.

Ieri sono stati convalidati gli arresti di Costantin Stancu, Catalin Florentin Alaman e Ionel Barbu, di 27, 29 e 30 anni, che, come accennato, saranno processati col rito direttissimo in tribunale a Modica tra una ventina di giorni. Nel frattempo il terzetto resta rinchiuso nel carcere di Piano del Gesù a Modica Alta. I tre romeni, già noti agli investigatori per furti vari e ricettazione, erano giunti a Modica da Comiso, loro città di residenza. Proprio nell’abitazione del centro casmeneo del terzetto, i poliziotti hanno trovato una «Ford Focus» di cui era stato denunciato il furto qualche giorno prima. Una ulteriore prova che ha inchiodato i tre romeni alle loro responsabilità. I particolari degli arresti sono stati illustrati nel commissariato di via Cornelia dal nuovo dirigente «a scavalco» Vinzy Siracusano (nella foto di Andrea Maltese), proveniente dall’Aretuseo.