Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 765
MODICA - 11/02/2012
Cronache - Si tratta di Mario Benzi, noto come Giorgio, 26 anni, e del 60enne Carlo Assì

Intimidazione a cronista, giudizio immediato per 2

La richiesta del pubblico ministero Gaetano Scollo è stata accolta dal giudice per le indagini preliminari Sandra Levanti

Giudizio immediato per i due responsabili dell´incendio nella casa del giornalista di cronaca giudiziaria e di nera Saro Cannizzaro. La richiesta del pubblico ministero Gaetano Scollo è stata accolta dal giudice per le indagini preliminari Sandra Levanti. Mario Benzi, noto come Giorgio, 26 anni, e il 60enne Carlo Assì, entrambi pregiudicati modicani, compariranno il prossimo 26 marzo dinanzi al giudice monocratico.

Rispondono entrambi d’incendio doloso in concorso. Della vicenda si occuparono anche i media nazionali e numerosi fuorno gli attestati di solidarietà al cronista. In piena notte i due malviventi avevano appiccato il fuoco al portone di casa di Cannizzaro, nel centro storico della città, utilizzando della benzina.

Le fiamme, oltre a distruggere il portone, avevano altresì lambito l’androne. L’episodio si verificò la notte tra il 15 e il 16 settembre scorsi. Benzi, che sarà difeso dall´avvocato Salvatore Poidomani, è tuttora detenuto nel carcere di Piazza Gesù, mentre Assì, difeso dall´avvocato Simone Venuti, aveva ottenuto i domiciliari. A Benzi era stato altresì contestato d’aver trasgredito la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza al quale era sottoposto con l´obbligo di soggiorno a Modica.