Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 912
MODICA - 01/02/2012
Cronache - Era accaduto in una monolocale di Modica Alta

Ferirono poliziotti, condannati 2 fratelli marocchini

Il giudice ha applicato 6 mesi di carcere ciascuno, pena sospesa

Hanno patteggiato sei mesi di carcere ciascuno i due fratelli marocchini che avevano inveito contro i poliziotti, causando delle lesioni ad uno di loro, che aveva dovuto ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso. I due immigrati di 28 e 22 anni sono stati processati ieri mattina per direttissima. Il pm non si è opposto al patteggiamento e il giudice ha applicato la pena, che è stata sospesa. I due marocchini erano già tornati liberi dopo la convalida degli arresti.

Entrambi gli immigrati erano stati ammanettati la scorsa settimana per violenza, resistenza, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale. Uno di loro era altresì accusato di lesioni personali ai danni degli agenti, come accennato. L’arresto era stato effettuato durante un’operazione di polizia eseguita al fine di frenare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti a Modica. I due marocchini, entrambi in regola col permesso di soggiorno, si erano opposti alla perquisizione della loro abitazione a Modica Alta da parte dei poliziotti. In casa c’era anche la madre degli immigrati che aveva cominciato ad urlare. I due fratelli non avevano esitato ad inveire contro gli agenti per impedire loro di perquisire la casa.