Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1322
MODICA - 28/01/2012
Cronache - Manette per 2 fratelli marocchini di 22 e 28 anni residenti a Modica Alta

Inveiscono contro i poliziotti e ne feriscono uno: arrestati

Con le accuse di violenza, resistenza, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale

Inveiscono contro i poliziotti, causando delle lesioni ad uno di loro, che ha dovuto ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso. La Polizia ha arrestato due immigrati accusati di violenza, resistenza, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale. Uno di loro è altresì accusato di lesioni personali ai danni degli agenti, come accennato. L’arresto è stato effettuato durante un’operazione di polizia eseguita al fine di frenare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti a Modica.

Giovedì mattina, nel corso di una perquisizione domiciliare finalizzata alla ricerca di sostanza stupefacente, eseguita in un’abitazione del centro storico di Modica Alta, un marocchino di 22 anni e il fratello di 28 , quest’ultimo con precedenti penali in materia di stupefacenti, entrambi in regola col permesso di soggiorno, si erano opposti alla perquisizione. In casa c’era anche la madre degli immigrati che aveva cominciato ad urlare. I due fratelli non avevano esitato ad inveire contro gli agenti per impedire loro di perquisire la casa, da qui gli arresti convalidati ieri mattina dal gip, che ha deciso la scarcerazione con l’obbligo della firma periodica in commissariato.