Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 948
MODICA - 29/12/2011
Cronache - Giuseppa Cannata, Carolina Giannone, Maria Maltese, Maria Teresa Olivieri e Renato Pisasale

Sospesi dal lavoro: il Gip conferma per 5 dipendenti Asp

Sono tutti accusati di truffa aggravata ai danni dell’Azienda sanitaria 7 di Ragusa

Confermata la sospensione dal lavoro per due mesi a carico dei cinque dipendenti del Centro unico di prenotazione di via Aldo Moro a Modica facente parte dell’Asp 7 di Ragusa.

La misura interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico servizio è stata decisa dal giudice per le indagini preliminari nell’ambito delle indagini dirette dal sostituto procuratore Gaetano Scollo e coordinate dal procuratore Francesco Puleio, che nell’ottobre scorso portarono in carcere con l’accusa di peculato e truffa aggravata il dirigente dell’Unità di Medicina Sportiva di Modica Francesco Roccaro, ed agli arresti domiciliari di due sue collaboratrici dipendenti dell’Asp di Ragusa, Concetta Baglieri ed Elena Scivoletto, nel frattempo sospesi dal servizio e rimessi in libertà.

Dopo gli interrogatori di rito il gip ha quindi deciso di sospendere dal lavoro per due mesi i dipendenti Giuseppa Cannata, Carolina Giannone, Maria Maltese, Maria Teresa Olivieri e Renato Pisasale, tutti accusati di truffa aggravata ai danni dell’Asp 7. Le indagini proseguono per far luce su altri aspetti della vicenda.